News

Contributi attuali

La campagna "Semplicemente meglio" prosegue (pubblicato il: 1.8.2018)

Mozione Flury: chiesto un credito sostanzioso per l’offensiva in materia di formazione continua (pubblicato il: 1.8.2018)

Conferenza ESBN dedicata al tema „Accesso alla formazione di base“ (pubblicato il: 1.8.2018)

"La solitudine invisibile": la nuova campagna francese di sensibilizzazione (pubblicato il: 1.8.2018)

Il rapporto francese pretende un accesso universale alle competenze di base (pubblicato il: 1.8.2018)

Un lavoro grazie alla formazione – offensiva per le persone in assistenza (pubblicato il: 18.4.2018)

Partecipazione della Svizzera alla prossima tornata di PIAAC (pubblicato il: 17.4.2018)

La campagna "Semplicemente meglio" prosegue

pubblicato il: 1.8.2018

La campagna "Semplicemente meglio", lanciata nel 2017 come campagna pilota, avrà un prosieguo. Al fine di sensibilizzare la popolazione alla tematica delle competenze di base e informare le persone interessate sulla rispettiva offerta dei corsi, in settembre parte a livello nazionale una nuova serie di spot televisivi, promossa e coordinata dalla Conferenza intercantonale per la formazione continua (CIFC) e dalla Federazione svizzera Leggere e Scrivere. L’inizio della campagna, resa possibile grazie al finanziamente di numerosi cantoni, è fissato per l‘8 settembre 2018, in concomitanza con la giornata mondiale dell’alfabetizzazione. Anche per gli anni successivi è prevista la continuazione della campagna.

Mozione Flury: chiesto un credito sostanzioso per l’offensiva in materia di formazione continua

pubblicato il: 1.8.2018

Il consigliere Kurt Flury chiede con una mozione presentata al parlamento nazionale lo stanziamento di un finaziamento federale di 40 milioni per la formazione e il perfezionamento dei beneficiari dell’aiuto sociale. Al riguardo l’autore della mozione si basa sull’offensiva in materia di formazione continua, lanciata dalla Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale (COSAS) e dalla Federazione svizzera per formazione continua (FSEA). Stando alla stima degli esperti in ambito sociale e formativo, alla quale si riferisce l’offensiva, 40% dei beneficiari dell’aiuto sociale senza diploma e/o con competenze di base insufficienti possono essere integrati in modo durevole nel mondo del lavoro, qualora essi siano sostenuti da misure di formazione adeguate.

Vai alla mozione

Conferenza ESBN dedicata al tema „Accesso alla formazione di base“

pubblicato il: 1.8.2018

La conferenza di quest’anno dell‘European Basic Skills Network (EBSN) a Berlino si è chinato sulle possibilità di agevolare l’accesso alla formazione di base. Per l’occasione ha avuto luogo uno scambio informativo tra i vari attori (tra i quali anche operatori del settore formativo) con cui si vuole contribuire allo svillupo di una legislazione adeguata e durevole nell’ambito della formazione. Le presentazioni degli interventi e di workshop stimolanti, una dichiarazione finale della conferenza e un video sui temi più importanti della conferenza sono disponibili qui (in inglese) .

"La solitudine invisibile": la nuova campagna francese di sensibilizzazione

pubblicato il: 1.8.2018

La federazione francese ANLCI (Agence nationale de lutte contre l'illettrisme) ha lanciato una nuova campagna nazionale di sensibilizzazione con cui vuole raggiungere due obiettivi: in primo luogo, dimostrare che esiste il problema sociale dell’illetteratismo, pur non essendo visibile. In secondo luogo, i 2,5 milioni di persone con competenze di base insufficienti devono essere informati maggiormente sulle apposite offerte di formazione. A questo scopo la campagna si serve di due messaggi distinti: "La solitudine invisibile", indirizzato al grande pubblico e "Non sei sola/solo" per le persone in difficoltà.

Ulteriori informazioni (in francese)

Il rapporto francese pretende un accesso universale alle competenze di base

pubblicato il: 1.8.2018

In Francia l’ex-ministro Jean-Louis Borloo ha presentato al primo ministro Edouard Philippe il suo rapporto «Vivre ensemble, vivre en grand, pour une réconciliation nationale». Nel suo programma (pag. 55-59) Jean-Louis Borloo illustra il piano nazionale volto a contrastare l’analfabetismo e promuovere le competenze di base. Il piano prevede, con un investimento di oltre 1,5 miliardi di Euro, di dimezzare il numero delle persone con carenze alfabetiche entro l’anno 2025. La sua attuazione rimane però incerta a causa delle ambizioni del programma e del necessario sostegno finanziario. Tuttavia è prevedibile che le rivendicazioni di Borloo non rimaranno del tutto senza esito.

Vai al rapporto (in francese)

Un lavoro grazie alla formazione – offensiva per le persone in assistenza

pubblicato il: 18.4.2018

Gli adulti in assistenza sociale riescono a integrarsi più facilmente nel mondo del lavoro quando possono seguire una formazione continua mirata. La Conferenza svizzera delle istituzioni dell’associazione sociale (COSAS) e la Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) hanno lanciato un offensiva con l‘obiettivo di aprire la strada verso il mercato del lavoro a coloro che si trovano in assistenza. Concretamente, i beneficiari degli aiuti sociali senza le necessarie competenze di base e senza titolo professionale avranno la possibilità di seguire una formazione continua in funzione delle condizioni d’apprendimento individuali e della propria motivazione.

Ulteriori informazioni

Partecipazione della Svizzera alla prossima tornata di PIAAC

pubblicato il: 17.4.2018

Come annunciato recentemente dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), la Svizzera parteciperà alla seconda tornata di Program for the International Assessment of Adult Competencies (PIAAC) dell‘OCSE. La Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA), la Federazione svizzera Leggere e Scrivere, così come l‘Associazione delle Università Popolari Svizzere accolgono con favore questa decisione. La prossima tornata di PIAAC avrà luogo a partire dall‘anno 2021. L’indagine internazionale PIAAC permette di rilevare i dati attuali in merito al possesso di competenze degli adulti e alle rispettive lacune, con lo scopo di migliorare le basi di sviluppo delle strutture di promozione. Ciò è di primaria importanza soprattuttto per l’attuazione della Legge sulla formazione continua in vigore dal 2017.

La Legge sulla formazione continua consente di promuovere in modo decisivo l’accesso degli adulti alle competenze di base. Tuttavia, la gestione delle misure previste dalla legge esige la raccolta dei dati attuali riguardo alla situazione delle competenze di base degli adulti in Svizzera. L’ultimo rilevamento risale all’anno 2003 ed è evidentemente superato.

Comunicato stampa (in francese)

Contributi in archivio

„Semplicemente meglio!“, campagna nazionale per le competenze di base: rapporto finale sulla fase pilota (pubblicato il: 15.04.2018)

Sviluppo di strategie e misure volte al sostegno alla prima infanzia (pubblicato il: 13.04.2018)

"Semplicemente meglio": Campagna a livello nazionale e cantonale (pubblicato il: 31.08.2017)

Consiglio federale: un piano d’azione per le tecnologie digitali (pubblicato il: 31.08.2017)

Leggere e scrivere PLUS: nuovi corsi (pubblicato il: 31.08.2017)

Studio: Livello di alfabetizzazione digitale degli adolescenti ticinesi (pubblicato il: 31.08.2017)

Fondo di aiuto per le donne in situazione di precarietà (pubblicato il: 26.04.2017)

SEFRI: contributi per ricerche nell’ambito delle competenze di base (pubblicato il: 26.04.2017)

Millevoci: trasmissione dedicata all‘illetteratismo (pubblicato il: 26.04.2017)

Canton Berna: misure per la promozione delle competenze di base (pubblicato il: 26.04.2017)

Consiglio federale: partecipazione PIAAC nel 2021? (pubblicato il: 26.04.2017)

Profilo quadro FFA-FBA (pubblicato il: 06.01.2017)

Nuovo progetto nazionale: Analisi dei bisogni TIC (pubblicato il: 06.01.2017)

Pubblicazione di nuove infografiche (pubblicato il: 06.01.2017)

Corsi di alfabetizzazione (pubblicato il: 30.09.2016)

Skills matter: seconda pubblicazione dell'indagine PIAAC (pubblicato il: 30.09.2016)

Buone pratiche: attività educative di prossimità (outreach) (pubblicato il: 30.09.2016)

ELINET: Rapporto Literacy 2016 (pubblicato il: 18.09.2016)

Alfabetizzazione sanitaria in Svizzera: uno studio trae un bilancio con luci e ombre (pubblicato il: 12.07.2016)

Giornata internazionale dell’alfabetizzazione (pubblicato il: 12.07.2016)

Forum Competenze di base (pubblicato il: 12.07.2016)

#ioleggoperché, torna la campagna (pubblicato il: 12.07.2016)

Ordinanza sulla nuova legge sulla formazione continua (pubblicato il: 29.03.2016)

UFC: Rafforzamento della partecipazione culturale 2016-2020 (pubblicato il: 29.03.2016)

Convegno sull’illetteratismo 2015: facilitare l’accesso all’informazione (pubblicato il: 05.12.2015)

La sezione Leggere e Scrivere Friburgo riceve il premio fdep (pubblicato il: 04.12.2015)